Pagina corrente

Ti trovi qui: Home » Il Territorio » I centri storici e le frazioni » Margine Coperta – Vangile – Vacchereccia

Margine Coperta – Vangile – Vacchereccia

()

L’abitato di Margine Coperta, a due passi dalla stazione termale di Montecatini, sorto in pratica negli ultimi quarant’anni, costituisce oggi, insieme a
Traversagna, il centro moderno del territorio comunale. Stretto fra l’alveo pensile della Borra, così sistemato verso la metà del XIII secolo per salvaguardare la pianura dalle alluvioni del torrente, e la strada regionale 435, che ricalca da vicino, in questo punto, l’andamento della antica via romana da Firenze a Lucca, sorgeva in quest’ area nel Medioevo un ospizio per i pellegrini, in corrispondenza di un crocevia di rilevanza quanto meno locale.

Nessuna traccia è rimasta dell’antica costruzione, senza dubbio modesta quanto a strutture architettoniche, e l’aspetto dell’abitato è del tutto moderno. Esso è stato risistemato e riorganizzato, dal punto di vista urbanistico, negli ultimi venti-venticinque anni.
Nella chiesa di Santa Rita, parrocchia dal 1942, eretta nella prima metà degli anni Cinquanta e arricchita, trenta anni più tardi, da un piazzale e un tabernacolo eretti per iniziativa del parroco, sono alcuni affreschi (storie di Santa Rita) del pittore lucchese contemporaneo Riccardo Benvenuti.

Nei pressi di Margine Coperta, all’imbocco della frazione per chi viene da Pescia per la strada regionale, è situato il complesso della Villa Belvedere detta
Villa Ankuri il cui bosco, posto a nord del fabbricato principale e raggiungibile da via Belvedere e via Verdi, è visitabile liberamente.

In località Vangile, a Nord Est della frazione di Margine Coperta, verso Massa, San Sebastiano e San Rocco sono i titolari del piccolo oratorio, eretto probabilmente, come testimonia la data sull’altare in pietra serena (1632), nel terzo decennio del XVII secolo durante la terribile peste che fece molte vittime in tutta la Valdinievole. L’interno è costituito da una piccola aula coperta in legno e pianelle con un bell’altare in pietra serena, della stessa tipologia e fattura di quelli di Santa Maria Assunta, con monogramma raggiato del Cristo. Sui due lati dell’aula si trovano due nicchie portanti le statue dei due santi cui l’oratorio è dedicato. All’interno dipinti, arredi e manifatture che vanno dal XV al XIX secolo.

A Nord della frazione di Margine Coperta si trova invece l’agglomerato di case di Vacchereccia, concentrato nell’ultima parte delle pendici collinari, del quale ne rintracciamo notizie fin dal primo Trecento. Di dimensione considerevoli, come dimostrano gli estimi di Massa e di Cozzile, aveva la consistenza di un piccolo paese costruito a guardia e a servizio di una campagna ricca e fiorente, caratterizzata da una diffusa coltura promiscua in cui dominavano vigneti ed olivi.

Pressochè dimenticata o quasi da cronisti e storiografi del tempo, nel centro del borgo di case di Vacchereccia sorgeva un’antica chiesetta dallo schema strutturale molto semplice: pianta a forma rettangolare, con strutture in elevazione in pietra e pavimentazione in cotto. Nel 1988 la chiesa, in seguito al crollo del tetto e alle pessime condizioni delle pareti, è stata ridotta a margine. Sull’antico portale dell’ingresso (ancora visibile) vi è scolpita una data, 1523, che presumibilmente coincide con l’epoca di costruzione della chiesetta stessa, e tre cerchi contenenti i simboli delle tre comunità ( Verruca, Massa, Cozzile) che hanno dato origine al comune di Massa e Cozzile. All’interno vi sono ancora oggi, sulla parete che un tempo delimitava la sacrestia e proscipente all’altare, degli affreschi di autore ed epoca ignoti.

Bibliografia:

-Guida di Massa e Cozzile e del suo territorio, A. M. Onori, 1994, Comune di Massa e Cozzile.
-I beni artistici nel Comune di Massa e Cozzile, O. Casazza, T. Boccherini, F. Capecchi, M. Iodice, M. Moretti, 2002, Comune di Massa e Cozzile.
-Massa e Cozzile storia di una comunità, A. M. Onori, M. Francini, G. Boccaccini, 1999, Comune di Massa e Cozzile.

Informazioni sulla pagina

Aggiornato il:
Stampa:
Stampa la pagina
Condividi: