Pagina corrente

Ti trovi qui: Home » News ed Eventi » Presentazione della IV edizione dell’“Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo”

Presentazione della IV edizione dell’“Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo”

()

Mercoledì 10 aprile, alle ore 10.30 presso il Cinema Olimpia di Margine Coperta sarà presentata la IV edizione dell’“Atlante delle guerre e dei conflitti del mondo”, annuario aggiornato e completo dei confitti in atto sul pianeta realizzato dall’Associazione 46° Parallelo.

Un opera importante quella dell’Atlante che, per quest’anno, oltre alle realtà che da sempre lo hanno sostenuto (Arci, Associazione Ilaria Alpi, AAM Terra Nuova, ASAL, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Unimondo, Tavola della Pace), si è arricchito della collaborazione di Amnesty International Italia, che ha contribuito a fare il punto sulle violazioni dei diritti umani in Medio Oriente, Europa, Asia e America. In questa nuova edizione (248 pagine a colori) sono presenti 36 schede conflitto, uno Speciale Pirateria, un’analisi del fenomeno del land grabbing, un approfondimento sul rapporto fra finanza e guerra a cura di Banca Etica, il punto sullo stato dei rifugiati curato dall’UNHCR e molto altro.

La presentazione di mercoledì, che vedrà la presenza degli studenti delle classi terze dell’Istituto Comprensivo Bernardo Pasquini, sarà curata dal suo ideatore Raffaele Crocco (giornalista Rai, scrittore e documentarista), affiancato in questa occasione dall’assessore alla Pubblica Istruzione del comune di Massa e Cozzile Claudio Barbi, che sottolinea: “In molti paesi del mondo sono presenti ancora molti, troppi conflitti. Una realtà fatta di diritti negati, sfruttamento e guerre, a volte a bassa intensità e per questo, purtroppo, spesso dimenticate dagli stessi organi di informazione, ma con le medesime, tragiche conseguenze sulle popolazioni civili. Riuscire a conoscere le cause che costringono migliaia di persone a fuggire dalle terre di origine per raggiungere nuove mete e nuove prospettive di vita, può anche rivelarsi utile per decifrare meglio la nostra epoca e comprendere le ragioni di chi ha scelto, a volte per caso, di venire a vivere nelle nostre comunità. Per queste ragioni la nostra amministrazione, da molti anni attiva in progetti di solidarietà internazionale, come già lo scorso anno ha deciso di sostenere questo atlante, con l’intenzione di farne un utile strumento di promozione dei diritti umani, sociali e politici fondamentali, così da sensibilizzare i cittadini, partendo proprio dagli studenti, sull’importanza della pace e dell’uguaglianza, contro ogni forma di violenza e discriminazione”.

Informazioni sulla pagina

Aggiornato il:
Stampa:
Stampa la pagina
Condividi: