Pagina corrente

Ti trovi qui: Home » Uffici e Servizi » Lavori Pubblici e Pianificazione Territoriale » Catasto dei Boschi e dei Pascoli percorsi dal fuoco

Catasto dei Boschi e dei Pascoli percorsi dal fuoco

La Regione Toscana, nel riconoscere il patrimonio boschivo come bene di rilevante interesse pubblico, perseguendone la conservazione e la valorizzazione in relazione alle sue funzioni ambientali, paesaggistiche, sociali, produttive e culturali, provvede, ai sensi dell’art. 3 della Legge n. 353 del 21/11/2000 “Legge quadro in materia di incendi boschivi” e dell’art. 70 della LR n. 39 del 21/03/2000 “Legge Forestale”, alla formazione del piano regionale di previsione, prevenzione e lotta attiva contro gli incendi boschivi, ed approva il piano pluriennale regionale AIB detto Piano AIB.

Nell’ambito della pianificazione AIB, tutti gli enti locali competenti sono tenuti a svolgere la medesima attività di previsione, prevenzione e lotta attiva, in particolare l’art. 75 bis, c.1 della LR n. 39/2000 dispone ai Comuni di censire in un apposito catasto, i boschi percorsi da fuoco e, nella fascia entro cinquanta metri da tali boschi, i soli pascoli percorsi dal fuoco, avvalendosi anche dei rilievi effettuati dal Corpo Forestale dello Stato.
L’istituzione del Catasto dei boschi e dei pascoli percorsi dal fuoco ha lo scopo di fornire indicazioni circa i vincoli temporali che regolano l’utilizzo dell’area interessata da incendio sanciti dall’art. 10, c.1 della Legge 353/2000 e dall’art. 76 commi 4 e 5 della LR 39/2000.

Aggiornamento anno 2020

Istituzione Catasto dei boschi e dei pascoli percorsi dal fuoco

Con deliberazione della Giunta Comunale n.62 del 13.04.2010 è stato istituito ai sensi della L.R. 21.3.2000 n° 29 il ‘Catasto dei boschi e dei pascoli percorsi dal fuoco’ con la delimitazione delle aree percorse dal fuoco negli anni 2000-2009.

Informazioni sulla pagina

Aggiornato il:
Stampa:
Stampa la pagina
Condividi: